Alessandra Bortolami
Counselor Psicosintetista
Show Menu

Counseling e Psicosintesi

Il counseling è una disciplina consolidata da molti anni, specie negli Stati Uniti dove nasce negli anni 30 e nei paesi anglosassoni, e che si sta diffondendo anche in Italia. Una disciplina basata sull’ascolto, sulla relazione, sulla presenza e sull’empatia. Il counseling, oggi, abbraccia tutti i settori riguardanti la relazione d’aiuto e favorisce lo sviluppo e l’utilizzazione delle potenzialità già insite nella persona, aiutandola a superare quei problemi di personalità che le impediscono di esprimersi pienamente e liberamente nel mondo. Rivolgersi ad un counselor è un modo sano ed efficace per esprimere la propria volontà a risolvere il disagio esistenziale, emotivo e relazionale che spesso compromette un’espressione piena e creativa di sé.

Il counseling mira ad analizzare le cause della sofferenza e del dolore dell’essere umano e a trasformarle, canalizzando l’energia in qualcosa di diverso: nella ricerca e nell’espressione di una vita sempre più creativa e determinata, ricca di significati e di valori. Il counseling vuole far emergere le qualità più belle dell’essere umano: la bellezza interiore, la creatività, e tutte le potenzialità e i talenti che ciascuno possiede.

Un percorso di counseling aiuta a trovare se stessi e a scegliere profondamente di vivere la vita nella sua pienezza. Il counselor ha una funzione di sostegno e aiuta a creare le condizioni affinché l’individuo possa trovare da solo la soluzione ai propri problemi, perché non siamo responsabili di ciò che abbiamo dentro, ma di ciò che ne facciamo. 

 

“Ognuno di noi è prigioniero di qualche situazione ma in quella situazione può imparare a essere libero” Roberto Assagioli

La psicosintesi nacque agli inizi del ’900 per opera di Roberto Assagioli (1888-1974), psichiatra e precursore della psicologia umanistica e transpersonale. Assagioli disse che la psicosintesi è: “La splendida promessa di ciò che ognuno di noi può divenire”.

Rappresenta un approccio globale (fisico, psicologico e spirituale) all’autorealizzazione e allo sviluppo del potenziale umano, attraverso la ricostruzione, la formazione e l’organizzazione della personalità intorno al centro unificatore dell’io.

Gli scopi della psicosintesi sono vari, primo tra tutti è quello di alleviare la sofferenza, evocare le energie e le potenzialità nascoste, favorire l’integrazione tra il mondo interiore e il mondo esterno dell’individuo, aiutarlo a crearsi la propria vita e a innalzare la qualità della vita stessa.

La psicosintesi considera l’individuo un essere in evoluzione e prende in considerazione tutti i suoi aspetti, fisico, emotivo, mentale e spirituale. E’ utile per fare emergere la nostra identità più profonda, la nostra vera essenza priva di maschere e condizionamenti.

Il motto della psicosintesi è “conosci te stesso”, “possiedi te stesso”, “trasforma te stesso” e rappresenta i tre momenti che caratterizzano il processo psicosintetico.

La psicosintesi è un metodo di lavoro concreto per la conoscenza, la crescita, la trasformazione personale, in cui ciascuno, partendo da ciò che è, ha il potere di attuare le sue potenzialità individuali, attraverso un lavoro guidato, ma essenzialmente autoformativo.

Lascia un Commento